Argo, un cane di razza meticcia, è morto il 24 gennaio 2024 all’età di 15 anni. Era la mascotte e il guardiano del Parco archeologico di Pompei, in Italia.

Il cucciolo nato in un rifugio per animali e fu adottato dal Parco Archeologico di Pompei nel 2008. Da allora, ha fatto compagnia a milioni di turisti che hanno visitato il sito archeologico.

Era un cane socievole e amichevole, e amava salutare i visitatori con un abbaio o una leccata. Era anche un cane protettivo, e sorvegliava i visitatori e il personale del Parco.

Argo era una presenza iconica negli scavi di Pompei. Era sempre il primo ad entrare nel Parco quando si apriva il cancello e il primo ad avviarsi verso l’uscita.

La sua morte ha suscitato grande commozione in tutto il mondo. Il Parco Archeologico di Pompei ha dedicato un post su Facebook a Argo, definendolo “un cane buono, da sempre accudito dalla città, dai lavoratori e dai visitatori del sito”.

“Argo ha fatto compagnia a migliaia di turisti durante il suo onorato servizio di custode e anfitrione”, ha scritto il Parco. “La sua presenza era iconica e sarà per sempre nei nostri cuori”.

CONDIVIDI