Sandra Milo, attrice italiana famosa per aver recitato in alcuni dei film più iconici di Federico Fellini, è morta il 29 gennaio 2024 a Roma, all’età di 90 anni.

La notizia della sua morte è stata annunciata dalla famiglia. Milo è morta nella sua casa, circondata dall’affetto dei suoi cari.

Nata a Tunisi nel 1933, Milo ha iniziato la sua carriera come modella e attrice di teatro, prima di debuttare al cinema nel 1955 in Lo scapolo di Antonio Pietrangeli.

Negli anni ’60, Milo è stata una delle attrici più popolari del cinema italiano. Ha recitato in alcuni dei film più importanti di Fellini, tra cui (1963) e Giulietta degli spiriti (1965), per i quali ha vinto due Nastri d’Argento come migliore attrice non protagonista.

Milo ha anche recitato in altri film importanti, tra cui La visita (1964) di Antonio Pietrangeli, Il matto (1967) di Vittorio De Sica e Il caso Mattei (1972) di Francesco Rosi.

Oltre alla sua carriera cinematografica, Milo è stata anche una popolare conduttrice televisiva e cantante.

La sua vita personale è stata spesso al centro dell’attenzione mediatica. Ha avuto tre matrimoni e divorzi e ha avuto tre figli, Ciro De Lollis, Deborah Ergas e Azzurra De Lollis.

Milo è stata una figura importante del cinema e della televisione italiana. La sua bellezza, il suo talento e la sua personalità hanno affascinato il pubblico per decenni.

Una carriera cinematografica di successo

Milo ha iniziato la sua carriera cinematografica nel 1955, recitando in Lo scapolo di Antonio Pietrangeli. Il film è stato un successo e Milo ha ricevuto il suo primo Nastro d’Argento come attrice esordiente.

Nel 1963, Milo ha recitato in di Federico Fellini. Il film è considerato uno dei capolavori del cinema italiano e Milo ha vinto il suo primo Nastro d’Argento come migliore attrice non protagonista.

Nel 1965, Milo ha recitato in Giulietta degli spiriti, sempre di Federico Fellini. Il film è stato un altro successo e Milo ha vinto il suo secondo Nastro d’Argento come migliore attrice non protagonista.

Milo ha recitato in altri film importanti negli anni ’60, tra cui La visita (1964) di Antonio Pietrangeli, Il matto (1967) di Vittorio De Sica e Il caso Mattei (1972) di Francesco Rosi.

Una vita personale tumultuosa

La vita personale di Milo è stata spesso al centro dell’attenzione mediatica. Ha avuto tre matrimoni e divorzi e ha avuto tre figli, Ciro De Lollis, Deborah Ergas e Azzurra De Lollis.

Nel 1958, Milo ha sposato il produttore cinematografico Cesare Zavattini. Il matrimonio è durato solo due anni.

Nel 1962, Milo ha sposato il regista Marcello Mastroianni. La coppia ha avuto una relazione tumultuosa e si è separata nel 1964.

Nel 1966, Milo ha sposato l’attore Ottavio De Lollis. La coppia ha avuto due figlie, Deborah e Azzurra. Il matrimonio è durato fino al 1981.

Una figura iconica del cinema italiano

Sandra Milo è stata una figura iconica del cinema italiano. La sua bellezza, il suo talento e la sua personalità hanno affascinato il pubblico per decenni.

La sua morte è una perdita per il cinema italiano e per il mondo dello spettacolo.

CONDIVIDI