Newsletter
Video News
Oops, something went wrong.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

Atlus ha annunciato poche ore fa l’arrivo di Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux in America e in Europa. Il remake dell’omonimo titolo nato su Nintendo DS arriverà rispettivamente il 15 e il 18 Maggio 2018 e sarà un’esclusiva Nintendo 3DS. Il gioco verrà portato in Europa, come da consuetudine per i giochi Atlus, da Deep Silver.

Shin Megami Tensei Strange Journey Redux data uscita

Differentemente dalla versione Giapponese, la copertina Occidentale vede rimossa – per via della censura – la pistola che Alex, personaggio esclusivo del remake, imbraccia in quella originale. Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux conterrà rispetto alla versione base i seguenti contenuti:

  • L’arrivo di un misterioso nuovo personaggio, Alex, che giocherà un ruolo principale all’interno della trama.
  • Una veste grafica rinnovata e delle funzioni inedite per accomodare il giocatore. Infatti, sarà possibile correre anziché muoversi lentamente come nel titolo madre per Nintendo DS. Ed infine, ad agevolare lo “strano viaggio” dei giocatori, sarà possibile salvare all’interno dei dungeons.
  • Saranno aggiunti nuovi demoni non presenti nella versione base, ma che i fan della serie riconosceranno avendo giocato altri Shin Megami Tensei.
  • Un nuovo dungeon dall’ostica difficoltà che metterà a dura prova i più coraggiosi.
  • Nuovi possibili finali in base alle Route di gioco scelte e portate a termine.

Per tutte le altre notizie relative a Shin Megami Tensei: Strange Journey Redux, trovate trailers di gioco, informazioni e altro nella sua sezione del sito.

Shin Megami Tensei : Strange Journey Redux è uscito il 26 Ottobre in Giappone per Nintendo 3ds, e la sua data di uscita Europea è stata confermata per il 18 Maggio 2018.

Dragon Ball FighterZ è ormai vicino al lancio, ma bandai Namco e Arc System non han finito le sorprese. Nel numero di questa settimana della rivista Shonen Jump è stato infatto annunciato che Androide 21 sarà giocabile in Dragon Ball FighterZ, in una forma diversa da quella precedentemente mostrata. La nuova forma dell’androide ricorda Majin Buu , e la sua mossa finale trasforma i nemici in dolcetti come il demone rosa.

Il personaggio è stato dichiarato che avrà un grado di difficoltà nell’utilizzo pari ad “A”. Avrà numerosi attacchi unici tra cui la possibilità di rubar l’energia ai nemici usando il suo attacco in presa.

Inoltre le sue statistiche saranno

  • Forza: B
  • Velocità:A
  • Raggio:S
  • Tecniche:S
  • Energie:B

Dopo aver rubato le energie pare che Androide 21 sarà in grado di utilizzare mosse appartenenti agli avversari da lei colpiti. In un immagine viene mostrata mentre usa una kamehameha nera.

Il gioco raggiunge quindi i 24 personaggi giocabili confermati, non ci resta che aspettare il rilascio questo 26 febbraio.

Kingdom Hearts III è sempre stato un argomento scottante di questi ultimi tempi, e vogliamo precisarlo fin da subito: tutto ciò che leggete in questo articolo proviene dal 4chan giapponese, le speculazioni in merito ai seguenti e presunti leak di Kingdom Hearts III potrebbero rivelarsi veri quanto falsi. Non prendete per scontato ciò che leggete in questa news.

Secondo alcuni post apparsi in queste ultime ore su 4chan dei leak in merito al terzo capitolo della saga di Sora e Xehanort sono emersi in rete. Pare che le seguenti informazioni saranno definitivamente svelate durante il prossimo D23 Japan, che si svolgerà il 10 Febbraio alle ore 8:00 del mattino (secondo il nostro fuso orario). I leak sarebbero i seguenti:

  • Verrà finalmente rivelata la data di uscita definitiva di Kingdom Hearts III
  • I seguenti mondi saranno confermati: Toy Story, Monsters Inc, Frozen, Big Hero 6, Tangled e Shibuya
  • Un nuovo trailer di annuncia verrà mostrato, in cui ci sarà una sezione di gioco ambientata nel passato in cui comanderemo Eraqus. Anche Yen Sid e Xehanort faranno la loro comparsa nella suddetta parte di gioco.
  • Sora verrà indirizzato da Yen Sid verso il mondo di Monsters Inc, dove appriranno gli Unversed.
  • Riku, Roxas e Ventus saranno altri 3 personaggi che verranno finalmente mostrati per la prima volta in Kingdom Hearts III
  • I seguenti personaggi provenienti da Final Fantasy faranno la loro prima comparsa nella serie: Terra, Rinoa, Gidan, Garnet, Lightning, Serah, Noctis, Gladio, Prompto e Ignis.

Vi ricordiamo, ancora una volta, che nessuna delle suddette informazioni è accertata e che nella peggiore delle ipotesi bisognerà attendere il 10 Febbraio 2018 per scoprirlo.

Kingdom Hearts Trama

In vista di Kingdom Hearts III, potrebbe tornarvi utile questo completo recap di tutta la storia della serie, narrata in ordine cronologico.

Kingdom Hearts III è in uscita per un generico 2018 su Playstation 4 e Xbox One.

Mentre alcuni grandi titoli, come Destiny 2, fanno attendere i fan con cambiamenti e modifiche richieste già da lungo tempo, Ubisoft ha annunciato la roadmap dei DLC per Assassin’s Creed Origins.

Assassins Creed Origins Sekhmet

Il primo di questi ad essere disponibile sarà The Hidden Ones, disponibile a 9.99 € come standalone e incluso anche nel Season Pass. Esso includerà una nuova linea narrativa che porterà Bayek a incrociarsi con gli antichi romani in una nuova regione, oltre ad aumentare il level cap fino a 45.
L’aggiornamento successivo includerà la modalità Discovery Tour, in arrivo il 20 febbraio. Questa nuova modalità consentirà di esplorare l’Europa senza combattere o impegnarsi in quest, sarà più una lezione di storia interattiva che altro. Questa modalità sarà tra l’altro acquistabile anche senza possedere Assassin’s Creed Origins, a 19.99€.
Il secondo pack di DLC invece conterrà The Curse of the Pharaohs, prezzato anch’esso a 19.99€ e disponibile dal 6 marzo. Anche questo DLC aumenterà il level cap fino a 55, permettendo di esplorare Tebe e incontrare mostri mitologici, fronteggiando anche una maledizione che resuscita i morti. Vi saranno sicuramente anche nuovi gadget, armi e nuovi nemici. Anche questo DLC sarà incluso nel Season Pass.
Ricordiamo che Assassin’s Creed Origins è disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Bethesda ci manda delle raccomandazioni sul suo Elder Scrolls Legends, gioco di carte con al suo attivo un’espansione e due avventure extra. Che siate novizi o giocatori radicati, ci sono 5 errori piuttosto comuni che vanno evitati a tutti i costi.

The Elder Scrolls Legends

Ecco il comunicato stampa:

The Elder Scrolls: Legends è un gioco di abilità, strategia, intraprendenza e fortuna. Questo significa che un errore o una svista possono diventare opportunità per imparare, crescere e giocare meglio.

Imparare dai propri errori è una cosa buona, ma oggi vogliamo evitarvela illustrandovi i cinque errori più comuni commessi dai neofiti (e, a volte, dai più esperti), come correggerli in corsa e come evitarli.

Alcuni di questi consigli sono applicabili ai giochi di carte in generale, mentre altri sono specifici per The Elder Scrolls: Legends e le sue caratteristiche uniche.


Distruggere le rune troppo in fretta

Spesso, i giocatori più ansiosi tendono a schierare l’intera mano all’inizio del proprio turno prima di procedere con l’attacco. Dopotutto, che male c’è a riempire la propria metà di campo se l’avversario non può reagire durante il vostro turno?

Grazie al sistema di rune di The Elder Scrolls: Legends, che permette ai giocatori di pescare automaticamente (e, potenzialmente, di giocare) una carta gratis dopo aver perso una certa quantità di salute, il vostro avversario potrebbe fare lo stesso.

The Elder Scrolls Legends

Le carte Profezia, che possono essere giocate subito e senza costi se pescate dopo la distruzione di una runa, permettono all’avversario di effettuare una giocata proprio durante il vostro turno, sia essa una semplice creatura con Guardia che parerà il prossimo colpo oppure la rimozione totale della vostra carta migliore.

Per impedire che il vostro fiore all’occhiello sfiorisca per colpa di un Giavellotto Perforante, attaccate come prima cosa. Ovviamente, alcune carte funzionano meglio prima di un attacco (ad esempio, Fervore Divino che potenzia le vostre creature o Sacerdote di Shadowfen che silenzia una creatura con Guardia), ma in generale è meglio lasciare all’avversario il minor numero possibile di bersagli in caso di un’improvvisa giocata Profezia.


Perdere di vista l’orologio

“Chi sta vincendo?” è una domanda ingannevole. Confrontare la salute totale dei giocatori sembra un modo semplice di capire chi è in testa, ma altri fattori come la presenza delle carte in gioco, la dimensione della mano e le rune rimaste possono ribaltare le sorti della partita in un attimo.

Per questo motivo, è importante che i giocatori imparino a tenere d’occhio quello che chiamiamo “orologio”. In generale, l’orologio è il numero di turni che serve a battere un giocatore (ad esempio, se infliggete 5 punti di danno per turno contro un avversario che ha 15 di salute, il suo orologio è di tre turni).

The Elder Scrolls Legends

Essenzialmente, una partita di Legends è una volata per ridurre per primi la salute dell’avversario a zero, perciò è cruciale capire chi è in testa quando dovete decidere la prossima mossa. Avere più salute, la mano migliore e le creature più potenti in gioco non significa nulla se il vostro avversario può annientarvi in pochi turni. Tenete presente che potrebbe avere conservato le carte migliori per un potente attacco a sorpresa, come una creatura con Carica o un Fulmine lanciato all’ultimo secondo.


Esagerare con l’Anello della Magicka

Partire per secondi in The Elder Scrolls: Legends sembra una sconfitta annunciata, ma grazie a un piccolo gioiello la cosa può tornarvi utile… a patto di saperla gestire correttamente.

Con un 1 punto di magicka conferito per turno, l’Anello della Magicka compensa il fatto che siate i secondi a giocare. Tuttavia, il numero limitato di cariche dell’anello significa che questo potente manufatto può esaurirsi prima di sfruttarne al massimo il potenziale.

The Elder Scrolls Legends

All’inizio, i giocatori potrebbero essere tentati di approfittare sempre dell’Anello per stare al passo con l’avversario. Giocare un turno in anticipo è avvincente, ma è uno spreco di magicka se al turno successivo non avete altro da mettere in gioco.

Questo non significa che dovete per forza conservare le cariche dell’Anello per un uso successivo. Il segreto è trovare un equilibrio e usare l’Anello della Magicka per tenere il ritmo, facendo del vostro meglio per giocare una carta a ogni turno e stare al passo con l’avversario.

Questa strategia è molto utile se vi capita una mano di apertura così così all’inizio della partita. Avete due creature di costo 3 con cui cominciare? Potreste usare l’Anello al secondo turno per schierare una creatura e tenere l’altra per il turno successivo. La vera forza dell’Anello è mantenere l’avversario sotto pressione costante, e non sorprenderlo occasionalmente. Inoltre, si abbina al colore dei vostri occhi, sapete?


Ignorare la Zona Aperta

Le zone speciali offrono un ulteriore livello di strategia, permettendovi di conquistare vantaggi tattici in base non solo a cosa giocate, ma anche a dove lo giocate. In una partita “standard” di Legends ci sono due zone principali: una normale sulla sinistra e senza regole speciali chiamata “Aperta” e la sfuggente zona “Oscura” sulla destra.

Le creature evocate (o spostate) nella Zona Oscura ottengono subito Copertura, in modo che non possano subire attacchi per un turno. I giocatori potrebbero essere tentati di evocare sempre le proprie creature nella Zona Oscura per ottenere protezione extra, ma è fondamentale non concentrarsi solo su questa zona.

The Elder Scrolls Legends

Mentre alcune creature ottengono grandi benefici alla luce del sole (ad esempio, quelle con abilità Furto o Letale), controllare la Zona Aperta offre un grande vantaggio. Senza Copertura a proteggere le creature appena evocate prima che possano attaccare, può risultare difficile riprendersi la Zona Aperta rispetto all’altra.

Ci vuole un po’ di pratica per ottenere il controllo di entrambe le zone, ma le creature con abilità come Carica o Guardia, che comunque non traggono beneficio dalla Zona Oscura, rendono il combattimento sui due fronti più semplice. Unite ad alcune carte che spostano le creature tra le zone, la resa è ancora migliore!


Non considerare la curva

A volte i problemi si verificano ancora prima dell’inizio di una partita. Creato dalla vostra collezione o improvvisato in modalità Arena, un mazzo può presentare problemi fin da subito osservando la sua curva della magicka.

Che cos’è questa “curva”? In molti giochi di carte, la curva si riferisce alla strategia di creazione del mazzo per cui un mazzo ottimizzato è statisticamente più incline ad avere carte in mano giocabili con un adeguato costo in termini di risorse.

In Legends, essere “sulla curva” significa che un mazzo può giocare una carta a costo 1 al turno 1, a costo 2 al turno 2 e così via. Il modo migliore di ottenere una buona curva è osservare il grafico del costo in magicka in fase di creazione del mazzo.

The Elder Scrolls Legends

In generale, vorrete più carte a basso costo per le prime mani, ossia quando la magicka scarseggia e non avete ancora pescato molte carte. Da lì in avanti, aggiungete piano piano fino a ottenere una curva regolare e graduale.

Quando i giocatori perdono traccia dei costi in magicka, il loro mazzo è più incline a pescare la carta sbagliata al momento sbagliato. Un eccesso di carte che costano poco non riuscirà a tenere testa alle creature avversarie più forti nei turni finali, mentre troppe carte dal costo eccessivo all’inizio potrebbero impedirvi di giocare per diversi turni di fila. In breve, avete bisogno di un equilibrio di carte buone da giocare all’inizio, a metà e alla fine di una partita.

The Elder Scrolls Legends


Ovviamente nulla è certo, poiché ci saranno eventualità casuali, mosse strategiche e ritorni improvvisi, ed è questo il bello di un gioco come Legends. Diversi stili di gioco necessitano di curve altrettanto diverse, ma non c’è niente di male ad aiutare la fortuna… ad aiutarvi!

Bandai Namco ha annunciato che l’open beta di Dragon Ball FighterZ, il suo picchiaduro della serie Dragon Ball sviluppato da Arc System Works, durerà un giorno un più.

dragon ball fighterz beta estensione

È probabile che questa estensione sia dovuta ai problemi dei server riscontrati nei primi giorni, oppure semplicemente DAL fatto che moltissimi giocatori hanno già popolato le varie lobby… ma diciamocelo: alla fine la cosa veramente importante è che avremo altre 24 ore per scendere in campo e portare alla vittoria la nostra squadra di combattenti!

Dragon Ball FighterZ, di cui è stato rilasciato anche l’opening trailer, sarà disponibile il 25 Gennaio su Playstation 4 e Xbox One, mentre sarà disponibile su PC il 26 Gennaio. Potete leggere qui i requisiti richiesti dalla versione PC.

Natale è ormai passato da un bel pezzo, ma Nintendo sembra essere intenzionata a farci altri regali. Sul sito ufficiale della grande N, infatti, è comparso un manifesto che, nonostante la semplicità, fa volare i pensieri e fa creare diverse teorie.

nintendo switch annuncio

Che sia un nuovo party game in sviluppo? Dopotutto 1 2 Switch è l’unico di questo genere presente su Nintendo Switch, finora. O forse il manifesto preannuncia il ritorno di Mario Party?

Oppure… quasi non azzardiamo a dirlo, ma che possa essere l’annuncio del famigerato nuovo titolo Pokémon, l’ottava generazione dei mostri tascabili amati da tutti, che hanno lasciato le console portatili per sbarcare su console fissa?

Ovviamente queste sono nient’altro che ipotesi, quindi vi consigliamo di seguire con noi la diretta stasera alle 23 per svelare il mistero!

Non c’è dubbio che ci sono articoli e video di YouTube che elogiano Shadow of The Colossus, un gioco uscito oltre 10 anni fa, lodato per il suo splendore grafico sbalorditivo – purtroppo, ciò che mancava dal titolo originale e dalla remastered PS3 è proprio una modalità foto, permettendo ai giocatori di catturare i propri momenti di gloria in questo titolo acclamato dalla critica.

trailer shadow of the colossus remake

Sembra che la funzionalità, ampiamente richiesta, verrà aggiunta nella remaster PS4, l’Art Director di Bluepoint Mark Skelton lo ha annunciato oggi sul PlayStation Blog. Inoltre, la modalità foto presenta diverse opzioni per permetterti di modificare l’immagine:

“La cosa che distingue la modalità foto è la sua potenza e flessibilità”, ha detto Skelton. “È un’intera parte di regolazione fotografica integrata nel gioco per i giocatori! Tutto ciò a cui ho avuto accesso come Art Director, ne ha accesso anche il giocatore. Si può iniziare con un filtro e regolarlo fino in fondo per colorare il bilanciamento di ombre, mezzitoni e luci. Quindi, oltre a ciò, controllare la profondità delle gamme e degli importi del campo, oltre alla vignettatura. È una quantità incredibile di controllo. “

Shadow of The Colossus uscirà il 6 febbraio 2018 per PlayStation 4, mentre è gia presente per PlayStation 2PlayStation3.

A seguito dell’annuncio della Royal Edition di Final Fantasy XV, non sono stati pochi quelli che hanno dimostrato attraverso i principali social il proprio disappunto per la scelta di rilasciare il Royal Pack, ovvero l’update dedicato a chi già possiede una copia del titolo e relative espansioni, al prezzo di 19,99€.

Forse proprio a causa delle numerose critiche piovute nelle ore precedenti, Square Enix potrebbe aver fatto marcia indietro sulle modalità di rilascio dell’aggiornamento. Pare infatti che il prezzo del suddetto Royal Pack sia stato rimosso dal comunicato ufficiale. Non è ben chiaro se verrà effettuato un cambio di prezzo, se il contenuto diverrà gratuito o se semplicemente si tratta di una mossa di marketing, atta a ridurre l’attenzione sulla questione. E’ sicuramente interessante però constatare l’effetto che può avere l’opinione dell’utenza (ed il suo potere d’acquisto) sulle politiche di una così importante software house.

Vi terremo comunque informati dovessero esserci ulteriori sviluppi.

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.