Il Cloud Computing per l’Ecommerce e la delocalizzazione dei beni

Cloud Computing ed Ecommerce sono due elementi che dovrebbero viaggiare di pari passo su internet. Il Cloud Computing, infatti, rappresenta la capacità di delocalizzare e rendere flessibili le risorse di storage, mentre invece l’ecommerce serve a delocalizzare la vendita di beni e servizi, permettendo agli utenti di acquistare in ogni posto e in ogni ora.

Entrambi, allora, hanno un obiettivo in comune: la delocalizzazione e la disponibilità di un bene, che diventa – sia a livello IT che a livello di commercio – un’esigenza di modernità per tutte le aziende. Per questo, abbiamo stilato una lista di cinque benefici che puoi portare alla tua azienda scegliendo una soluzione di Cloud Computing per ecommerce.

Sicurezza e fiducia del Cloud Computing

La sicurezza prima di tutto, soprattutto nel periodo della grande riforma sul trattamento dei dati personali (GDPR). Per questo, scegliere una soluzione di Cloud Computing per ecommerce ti permetterà di essere più sicuro. La suddivisione delle necessità computazionali, la garanzia della presenza di opportuni strumenti di backup e disaster recovery, le possibilità di suddividere i carichi offrono quella sicurezza che solo un’operazione di cloud computing può offrire alla tua azienda. Questo ha dei risvolti positivi non solo in termini di sicurezza interna, ma anche la fiducia dei tuoi consumatori sarà massima, perché si fidano della piattaforma e sono più tranquilli nell’eseguire delle transazioni.

Investimenti adatti alle necessità del tuo ecommerce

Il Cloud Computing ti fa risparmiare fino all’80% dei costi che invece dovresti affrontare per la realizzazione di un portale di ecommerce. Infatti, non bisogna subito investire sulle infrastrutture IT. In questo modo si può aprire un’attività partendo con piccoli budget, abbattendo i costi di avviamento e procrastinando gli investimenti in un secondo momento, quando ce ne sarà davvero la necessità.

Il Cloud computing rende il tuo ecommerce più flessibile

Cloud Server si attivano in pochissimo tempo e la potenza computazionale può essere aumentata di volta in volta a seconda delle esigenze, così come la RAM. Queste caratteristiche rendono il tuo ecommerce molto più flessibile perché il Cloud Computing ti permette di rendere disponibili le risorse solo in caso di maggiori esigenze, per poi dismetterle quando la tua azienda non ne avrà più bisogno.

Il Cloud Computing e la mobilità

Il Cloud Computing aiuta gli ecommerce a essere accessibili anche da smartphone, aumentando la mobilità del tuo business. I tuoi prodotti e servizi saranno disponibili ovunque e su qualsiasi dispositivo. E questo è importantissimo, soprattutto in un’epoca, come la nostra, dove il 70% delle connessioni avviene da mobile.

Ecommerce ad espansione globale

Attraverso il Cloud Computing puoi attivare una serie di strategie per espandere globalmente il tuo ecommerce. Con il Cloud, infatti, i tuoi prodotti e servizi saranno a disposizione degli utenti di tutto il mondo e le operazioni d’acquisto saranno anche semplificate. In più, esso ti aiuta soprattutto nella gestione di più ecommerce localizzati per i diversi clienti provenienti da tutto il mondo. Come nel caso del marchio francese di cosmetici Clarins che gestisce 12 siti di ecommerce globali.

I segreti del Cloud Computing a Ecommerceday

Sei interessato a scoprire tutti i segreti del Cloud Computing? Scopri EcommerceDay, l’evento italiano sul mondo dell’ecommerce che si terrà il 19 ottobre a Torino. Parleremo di digital trasformation, open innovation, cloud computing e tanti altri argomenti che possono aiutarti a migliorare le prestazioni del tuo business e a stringere importanti relazioni lavorative. Cosa stai aspettando? Prenota subito il tuo biglietto.

 

Fonte: ecommerceguru.it

CONDIVIDI