Newsletter
Video News
Oops, something went wrong.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Roma, 1 mag. – “Il volto autentico di Milano e’ quello, positivo nobile e bello, della apertura dell’Expo al mondo e al futuro e non quello dei vandali che hanno impegnato le forze dell’ordine cui va il ringraziamento del governo”. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi. “Il volto autentico sono i bambini che cantano l’inno e i milanesi che stanno gia’ rimettendo ordine in citta’. Il messaggio di lavoro, di orgoglio e di valori che viene da Expo non puo’ essere e non sara’ insultato dai violenti e da questi vigliacchi incappucciati”, viene sottolineato. (AGI) .

(AGI) – Milano, 1 mag. – Sono una decina, secondo il primo bilancio, i manifestanti accompagnati in Questura per gli scontri a Milano. Di 6 di questi si sta vagliando la “posizione giuridica”. Sono tutti italiani. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 mag. – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso la sua “ferma condanna della violenza teppistica” avvenuta nel corso della manifestazione di protesta a Milano. Violenza “tanto piu’ esecrabile – ha detto il Capo dello Stato – in quanto rivolta contro un evento che ha come obiettivo la nutrizione del pianeta, la lotta alla fame e alla denutrizione e un ordine mondiale fondato su una maggiore equita’ tra Paesi ricchi e Paesi in via di sviluppo”. Mattarella, si legge in una nota del Quirinale, ha espresso “la sua piena solidarieta’ ai cittadini di Milano, vittime di pesanti danneggiamenti, e alle forze dell’ordine che hanno fronteggiato i violenti con responsabilita’ e grande senso del dovere”. Dal Presidente della Repubblica sono arrivati anche “gli auguri di piena e rapida guarigione per gli agenti rimasti feriti” e l’auspicio che “i responsabili delle violenze siano assicurati al piu’ presto alla giustizia”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 mag. – “Milano messa a ferro e fuoco da un gruppo di teppisti che per protestare contro l’Expo hanno devastato la citta’, incendiando palazzi, negozi e auto di proprieta’ di persone che magari hanno lavorato una vita per potersi permettere cio’ che questi idioti in un attimo hanno distrutto. Muri imbrattati, cestini divelti, violenza e odio senza limiti: eccoli qui i “bravi ragazzi” che qualche pseudo artista e molti politicanti di sinistra difendono e istigano”. Lo scrive su Facebook Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato ed esponente della Lega Nord, chiedendo: “Perche’ e’ stato loro concesso di sfogare la propria follia invece di essere bloccati prima? Dov’era il ministro dell’Interno? Possibile che nonostante i sequestri di materiale pericoloso negli scorsi giorni, nessuno si sia accorto di quanto stava per accadere?”. Calderoli afferma che “in un paese normale tali delinquenti verrebbero tutti identificati e condannati in modo esemplare, in primis a lavorare per ripulire, ricostruire e ripagare tutto quanto. E conclude: “In un paese normale non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, ma siccome siamo in Italia urliamolo tutti quanti: ?#?AlfanoDIMETTITI?”. (AGI) .

Il broker thallandese convocato in extremsi dal presidente Berlusconi dopo un’altra lunga e snervante giornata di attesa. Fininvest avrebbe dato il suo assenso. Anche Nelio Lucas (Doyen Sports) presente all’incontro

(AGI) – Roma, 1 mag. – E’ morto Ben E. King, considerato uno dei migliori chitarristi della storia del blues e del rock, autore, tra l’altro, di “Stand by me”. Lo rferisce la BBC. King, cantante di soul e R&B, aveva 76 anni. Grazie alla sua interpretazione “Stand by me”, scritta da Jerry Leiber e Mike Stoller, raggiunse la top five americana nel 1961 ed e’ stata nella classifica di Billboard per anni. King, al secolo Benjamin Earl Nelson, comincio’ la propria carriera negli anni Cinquanta con i Drifters, e da allora in poi ha forgiato capolavori come “Spanish Harlem”, “Amor”, “Don’t play that song” e “Supernatural thing”. “Stand by me”, la quarta canzone piu’ interpretata nel Ventesimo secolo, e’ stata definita un “classico” dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 mag. – E’ morto Ben E. King, considerato uno leggenda del del blues e del soul, interprete, tra l’altro, di “Stand by me”. King aveva 76 anni. Grazie alla sua voce incandescente e suadente “Stand by me”, scritta da Jerry Leiber e Mike Stoller, raggiunse la top five americana nel 1961 ed e’ stata nella classifica di Billboard per anni. King, al secolo Benjamin Earl Nelson, comincio’ la propria carriera negli anni Cinquanta con i Drifters, e da allora in poi ha forgiato capolavori come “Spanish Harlem”, “Amor”, “Don’t play that song” e “Supernatural thing”. “Stand by me”, la quarta canzone piu’ interpretata nel Ventesimo secolo, e’ stata definita un “classico” dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. (AGI) .

(AGI) – Milano, 1 mag. – “Oggi e’ come se l’Italia abbracciasse il mondo. L’Italia s’e’ desta e sian pronti alla vita”. Cosi’ – citando una variazione all’inno nazionale suonato poco prima – il premier Matteo Renzi ha dato il via ufficalmente a Expo 2015. “Non e’ facile – ha detto durante la cerimonia di inaugurazione – abbracciare il mondo quando anni di disinteresse hanno trasformato il Mediterraneo in un cimitero” e quando “la minaccia globale del terrorismo tenta di minare alle radici le fondamenta del nostro stare insieme”. Poi ha aggiunto: “Il tempo che stiamo vivendo e’ il tempo delle opportunita’”. “Signori professionisti del ‘non ce la faremo mai’, questa e’ la nostra risposta – ha aggiunto -. Non ci crdevano in tanti. L’Expo non e’ una scommessa ancora vinta, ma e’ una scommessa che possiamo fare. Tutti: dal lavoratore senza nome, alle forze dell’ordine che stanno facendo un lavoro straordinario”, ha detto ancora Renzi. “Inizia il domani di un paese che ha un passato straordinariamente bello ma che ha voglia di futuro”, ha aggiunto.

Papa: Expo sia occasione pr combattere la cultura dello spreco

L’Esposizione Universale del 2015 animera’ il sito di Rho fino al 31 ottobre con il tema ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’. La curiosita’ per l’evento, conquistato con lunghe salite e spesso tra le polemiche, ha spinto dal primo mattino molte persone alla visita e ai tornelli d’ingresso delle quattro entrate del sito (Fiorenza, Triulza, Roserio e Merlata) dove si sono formate lunghe code. Piccoli rallentamenti saro’ dovuti anche ai controlli, simili a quelli aeroportuali, con archetti body scanner. Per chi e’ arrivato o arrivera’ oggi sul sito, saranno visibili tutti i padiglioni di Expo, dai 54 nazionali, ai 9 cluster, a quelli dei partecipanti non ufficiali fino ai corporate. Piccoli gruppi di operai alle prese con gli ultimissimi ritocchi si sono visti fino al momento dell’apertura.


Galleria fotografica

Durante la cerimonia di apertura e’ arrivato anche l’atteso messaggio di Papa Francesco in diretta dal Vaticano. “L’Expo’ e’ un’occasione propizia per globalizzare la solidarieta’. Cerchiamo di non sprecarla”, ha detto il Pontefice. Esiste, ha detto, “la voce di tanti poveri che fanno parte di questo mondo e cercano di guadagnarsi con dignitra’” di che vivere. “Vorrei farmi voce di questi fratelli, che Dio ama come figli. Dio ci ha insegnato a chiedere a Dio Padre ‘dacci oggi nostro pane quotidiano'”, ha aggiunto. “Nessun pane sia frutto di un lavoro indegno dell’uomo

Mattarella: Expo e’ il segno che l’Italia riparte

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha detto che l’Expo di Milano “sara’ una vetrina mondiale. Per il nostro paese rappresenta una straordinaria opportunita’”. Alla cerimonia di celebrazione del Primo Maggio al Quirinale, il Capo dello Stato ha poi detto che “il tema, nutrire gli abitanti del pianeta e dunque garantire a tutti il diritto alla vita, e’ di portata epocale, e riguarda il modello di crescita e la convivenza futura tra i popoli. Siamo al centro – ha aggiunto – di un confronto globale. Le nostre imprese, la nostra ricerca, la nostra capacita’ organizzativa saranno sfidate e, sono certo, tuto il Paese ne trarra’ beneficio”.

“Gli italiani si stupiranno della potenza di rappresentazione di Expo 2015 e lo faranno anche i tanti visitatori che arriveranno dall’estero”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, parlando dell’inaugurazione di Expo a Sky TG24. “Sara’ una grande festa, sei mesi straordinari per far capire l’importanza del tema che l’Italia ha proposto: la grande questione alimentare globale. Ci sono tutte le condizioni – ha proseguito – per fare di questo evento un elemento di svolta per l’Italia. E’ una grande occasione: la possibilita’ di parlare con il mondo, averlo in casa. Oltre 148 paesi, piu’ di dieci milioni di biglietti gia’ venduti, due milioni di studenti italiani mobilitati che attraverseranno quel sito per capire la grande questione educativa di questo tema. Guai a noi se mancassimo di riconoscere che questo appuntamento puo’ aiutare tutto il Paese ad uscire dalla crisi”.

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.