Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Roma, 5 mag. – “Se alle prossime elezioni mi ricandidero’ con il Pd? Se dovessi rispondere oggi, direi di no”. Stefano Fassina lo spiega dicendo che “il Pd di Renzi e’ molto lontano dal Pd che abbiamo immaginato”. Ospite di Agora’ su Rai Tre, l’esponente della sinistra Dem ribadisce: “Questo non e’ il Pd per il quale abbiamo lavorato in questi anni, pero’ – osserva – potremmo riuscire a cambiarlo. Oggi pero’ la mia risposta e’ no”. Del resto, annota ancora, “si puo’ fare politica in tanti modi, non bisogna stare in Parlamento. Potrei tornare a fare il mio lavoro”.

“I numeri crescenti della minoranza interna al Pd sono l’ennesimo segnale di un percorso sbagliato, un percorso che ha portato il presidente del Consiglio a costringere il Parlamento a votare le regole del gioco con una maggioranza che e’ piu’ ristretta di quella che sostiene il governo. Lo stesso errore che ha fatto Berlusconi nel 2005, ora lo riproduce Renzi addirittura piu’ intenso, perche’ Berlusconi non era arrivato a mettere la fiducia sulla legge elettorale: questo e’ il dato politico su cui riflettere”, spiega Stefano Fassina.
  “Il presidente del Consiglio insiste sulla necessita’ del cambiamento e ha ragione – ha aggiunto l’esponente della minoranza Dem – il problema e’ che il cambiamento puo’ essere positivo, progressivo o puo’ essere un cambiamento negativo e regressivo. Su Jobs act, legge elettorale, riforma del Senato e, temo, anche sulla riforma della scuola, il cambiamento e’ significativo ma regressivo. Noi cercheremo di correggere il cambiamento affinche’ sia progressivo, siamo stati eletti per questo”.

Fassina annuncia che partecipera’ “a questo corteo per ribadire che il ddl di riforma della scuola va radicalmente corretto, soprattutto nella parte riguardante i poteri dei dirigenti scolastici e in quella che concerne le assunzioni”. “Non possiamo sbattere fuori dalla scuola centinaia di migliaia di insegnanti precari idonei che in questi anni hanno mandato avanti le nostre scuole”, ha aggiunto il dissidente dem esortando il governo a stralciare il piano delle assunzioni dal provvedimento e procedere con un decreto “In modo da lasciare piu’ tempo al Parlamento per discutere il resto della riforma”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 5 mag. – “I numeri crescenti della minoranza interna al Pd sono l’ennesimo segnale di un percorso sbagliato, un percorso che ha portato il presidente del Consiglio a costringere il Parlamento a votare le regole del gioco con una maggioranza che e’ piu’ ristretta di quella che sostiene il governo. Lo stesso errore che ha fatto Berlusconi nel 2005, ora lo riproduce Renzi addirittura piu’ intenso, perche’ Berlusconi non era arrivato a mettere la fiducia sulla legge elettorale: questo e’ il dato politico su cui riflettere”. Cosi’ Stefano Fassina (Pd) intervenendo ad Agora’ (Raitre). “Il presidente del Consiglio insiste sulla necessita’ del cambiamento e ha ragione – ha aggiunto l’esponente della minoranza Dem – il problema e’ che il cambiamento puo’ essere positivo, progressivo o puo’ essere un cambiamento negativo e regressivo. Su Jobs act, legge elettorale, riforma del Senato e, temo, anche sulla riforma della scuola, il cambiamento e’ significativo ma regressivo. Noi cercheremo di correggere il cambiamento affinche’ sia progressivo, siamo stati eletti per questo”. (AGI) .

(AGI) – Bolzano, 5 mag. – Matteo Renzi oggi in Trentino Alto Adige. Il presidente del Consiglio dei Ministri, secondo quanto si apprende, al suo arrivo a Bolzano previsto per le 10 incontrera’ direttamente all’aeroporto i presidenti di Alto Adige, Arno Kompatscher, e Trentino, Ugo Rossi. Nel corso del breve incontro saranno trattati i temi delle due autonomie, le competenze ed i rapporti con lo Stato. All’incontro sara’ presente anche il sottosegretario agli Affari regionali Gianclaudio Bressa. Quindi visita all’azienda Stahlbau Pichler, al termine della quale il premier terra’ una conferenza stampa (prevista alle ore 11,30) congiunta con Kompatscher e Rossi. Nelle vesti di segretario nazionale del Partito Democratico Renzi, sempre secondo quanto appreso, alle 12 terra’ un comizio elettorale al teatro Rainerum a sostegno dei candidati a sindaco alle prossime elezioni. Chiusa la parentesi nel capoluogo altoatesino, il premier si rechera’ in Val di Non, in provincia di Trento, dove visitera’ le celle ipogee di Tassullo, primo magazzino al mondo per la conservazione delle mele costruito nelle montagne. Alle ore 14,45 sara’ a Trento per un comizio presso la Fondazione Bruno Kessler, seguira’ alle 17,30 la visita del Museo d’arte moderna e contemporanea – Mart di Rovereto. (AGI) .

(AGI) – Palermo, 5 mag. – Tre scafisti tunisini sono stati arrestati a Lampedusa dalla Guardia di finanza con l’accusa di aver pilotato un barcone che trasportava 43 immigrati, tutti uomini, tra i quali quattro minorenni. Il natante era stato intercettato domenica a poche miglia dall’isola dal pattugliatore veloce “Paolini”, in forza alla Stazione navale della Guardia di finanza di Cagliari. Gli stessi militari avevano subito individuato i tre timonieri, che hanno continuato a manovrare l’imbarcazione fino all’attracco al molo Favaloro, dove sono stati fermati. Sami El Akkar, 28 anni, Mohammed Salem, 21 anni, e Tamel Hosni, 27 anni, sono stati trasferiti nel carcere Petrusa di Agrigento con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. (AGI)

(AGI) – New York, 5 mag. – E’ caduto dal tapis roulant e ha battuto la testa: e’ morto cosi’, in un resort in Messico, il top manager americano di 47 anni David Goldberg, noto soprattutto per essere il marito della direttrice operativa di Facebook, Sheryl Sandberg. Goldberg era l’ad di SurveyMonkey, uno strumento che permette di realizzare indagini in rete analizzando flussi di dati e che ha un volume d’affari di due miliardi di dollari. L’incidente, avvenuto in una villa del Four Seasons Resort di Punta Mita, risale a venerdi’ scorso. E’ stato il fratello a trovare il manager a terra agonizzante e a farlo portare in ospedale, dove e’ morto. Fra i primi a darne notizia e’ stato Mark Zuckenberg, il fondatore del social network. Goldberg aveva iniziato la carriera come analista nella Silicon Valley ed era approdato a multinazionali come Yahoo. Nel 2004 si era sposato con Sheryl Sandberg che ha sempre detto di dover esser grata al marito per il suo successo. (AGI)

(AGI) – Palermo, 5 mag. – Sta bene Francesca Marina, la bimba partorita su Nave “Bettica” della Marina militare da una giovane immigrata, salvata insieme ad altre centinaia di profughi nel Canale di Sicilia. L’equipaggio che l’ha ‘adottata’ ha voluto darle quel doppio nome, mentre un tweet della Marina immortala la piccola che dorme serena tra veli bianchi e rosa. La “royal baby del mare”: cosi’ e’ stata definita dal quotidiano on line San Francesco, organo ufficiale della Basilica San Francesco d’Assisi. Sulla nave militare si trovano 652 persone che sbarcheranno a Salerno.

In 370 sbarcano a Pozzallo – Altri 370 immigrati sono giunti stamattina a Pozzallo (Ragusa), dove la la Polizia di Stato ha sottoposto a fermo tre scafisti, tra i quali un libico. Gli indagati sono accusati di aver pilotato 2 grosse imbarcazioni che trasportavano rispetrivamente 400 e 350 immigrati, soccorsi nel fine settimana e sbarcati ieri mattina. La prima barca era condotta da 2 uomini di nazionalita’ tunisina, la seconda dal libico. E’ la prima volta che la Squadra Mobile di Ragusa ferma un trafficante libico: e’ infatti raro che si mettano al timone. Le 370 persone arrviate stamani sono state trasportate da una motovedetta maltese.

Immigrati a Crotone nave con 211 persone a bordo 3 cadaveri

A Crotone nave con 211 migranti, tre morti – E’ giunta nel porto di Crotone la nave Prince I con a bordo 211 immigrati e tre cadaveri. Il mercantile, battente bandiera panamense, e’ uno dei mezzi navali che nei giorni scorsi hanno tratto in salvo migliaia di persone nel Canale di Sicilia ma hanno raccolto anche diversi cadaveri. I primi a essere sbarcati dalla Prince I sono stati proprio i tre corpi recuperati da un gommone con altri profughi ala deriva: si tratta di due donne e un uomo che saranno ora trasferiti al policlinico di Catanzaro per l’autopsia.

(AGI) – Crotone, 5 mag. – E’ giunta nel porto di Crotone la nave Prince I con a bordo 211 immigrati e tre cadaveri. Il mercantile, battente bandiera panamense, e’ uno dei mezzi navali che nei giorni scorsi hanno tratto in salvo migliaia di persone nel Canale di Sicilia ma hanno raccolto anche diversi cadaveri. I primi a essere sbarcati dalla Prince I sono stati proprio i tre corpi recuperati da un gommone con altri profughi ala deriva: si tratta di due donne e un uomo che saranno ora trasferiti al policlinico di Catanzaro per l’autopsia. (AGI)

(AGI) – Roma, 5 mag. – Telecom e Fastweb hanno siglato un memorandum d’intesa per avviare una sperimentazione congiunta tesa a dimostrare che, anche in presenza di piu’ operatori contigui e con cabinet saturi di linee, si potra’ raggiungere stabilmente con l’Fttc (fibra fino al cabinet) la soglia di 100 Mega attorno alla quale si stanno sviluppando i ragionamenti sul roll-out della fibra ottica in Italia. A partecipare a questa sperimentazione ci sono anche i “vendor” Alcatel Lucent e Huawei. Secondo Fastweb e Telecom, in sistesi, l’Fttc puo’ aiutare a raggiungere – e aggirando molti problemi, innanzitutto economici e di investimento, oltre che di tempi – gli obiettivi dell’Agenda digitale. Tutto questo grazie a una tecnologia nota come Vdsl Enhanced (o E-Vdsl). (AGI)

Flag Counter
Video Games