Newsletter
Video News
Oops, something went wrong.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Milano, 1 giu. – T-shirt ‘ruspe in azione’ contro i Rom, Matteo Salvini si presenta da vincitore all’indomani delle regionali che hanno portato Luca Zaia di nuovo alla guida del Veneto e la Lega a percentuali mai viste al centro-nord. Forte del 50,08% ottenuto dal ‘doge’ veneto, malgrado i “traditori che hanno scelto la poltrona”, come definisce Flavio Tosi, e dei consensi ottenuti in Liguria e Toscana (20%), Marche (19%) e Umbria (14%), il segretario leghista si sente pronto per la “sfida nazionale” con Matteo Renzi. E non importa se, dal calcolo della media nazionale, il secondo partito, dopo il Pd, risulta essere il Movimento 5 stelle (che andrebbe, quindi, al ballottaggio con i Democratici in base all’Italicum). Il progetto della Lega e’ “l’unica vera alternativa a Renzi”, insiste Salvini, siamo pronti a “batterlo” alle politiche. La lettura del voto che fa il ‘capitano dei lumbard’ e’ chiara: questa consultazione rappresenta una sonora “bocciatura” per l’esecutivo dell’ex sindaco di Firenze. “Sottovalutino pure la Lega e andremo a vincere le prossime politiche”, assicura. A parte gli scenari futuri, cio’ che questo voto dovrebbe cambiare e’ la fisionomia del centrodestra. E Salvini non intende rinunciare a incassare il ‘premio’ ottenuto come “primo partito del centrodestra”, ovvero la futura leadership di una coalizione rinnovata. “Non vogliamo imporre niente e nessuno”, premette. “Berlusconi ha ancora i voti e la porta a Forza Italia e’ aperta, spalancata, ma non siamo disposti a mezze misure, ne’ a minestroni”, almeno per quanto riguarda il programma. Poi a chi gli chiede come convincera’ l’ex Cavaliere a dargli l’investitura, risponde senza tentennamenti: “Non devo convincere Berlusconi, e’ uomo saggio, i numeri li sa leggere, come li leggo io”. Salvini dice invece di voler chiudere definitivamente la porta ai centristi (con i quali pero’ governa in Lombardia e governera’ nella Liguria di Giovanni Toti). Uno dei segnali del voto di ieri e’ che Angelino Alfano “e’ democraticamente portato a fare altro che il ministro dell’Interno”, scandisce il leader del Carroccio, ribadendo che non vi e’ alcun spazio di dialogo con chi sta al governo con Renzi. Infine, Salvini si dice comunque soddisfatto dell’esito dello sbarco al Sud. E non importa se la la lista ‘Noi con Salvini’ ha ottenuto un risicato 2,30% alle regionali in Puglia (unica realta’ in cui si presentava, oltre alle comunali in Sicilia). Si tratta di “40mila voti” per un debutto assoluto, puntualizza, in una regione in cui il “centrodestra ha dato il peggio di se'”. (AGI) .

(AGI) – Trento, 1 giu. – In materia di pensioni “stiamo lavorando sull’idea di favorire i piani di flessibilita’ in uscita, naturalmente hanno un costo, stiamo studiando”. E’ quanto ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, al Festival dell’economia di Trento. Per quanto riguarda l’ipotesi che si crei un conflitto con la magistratura, a seguito di una sentenza che ha stabilito la restituzione degli arretrati a un pensionato di Napoli, e all’ipotesi che tale sentenza possa rappresentare un problema sui conti pubblici, Padoan ha affermato che “il conflitto non c’e’ stato e non ci sara’”. “Il conflitto”, ha ricordato Padoan, “e’ avvenuto prima del decreto del governo che adesso ha cambiato il quadro”. In ogni caso, ha aggiunto, “non commento i giudizi della magistratura”. (AGI) .

(AGI) – Formia (Latina), 1 giu. – Un solo colpo al centro della fronte sparato dall’alto verso il basso per uccidere l’avvocato Marcio Piccolino. Le prime indiscrezioni trapelate dall’autopsia ancora in corso presso l’obitorio dell’ospedale di Cassino, non lasciano spazio a dubbi. L’uomo, 71 anni, e’ stato assassinato con una vera e propria esecuzione. Giustiziato da un killer spietato e dal sangue freddo che poi con la pistola ancora tra le mani si e’ allontanato del tutto indisturbato dallo studio di via della Conca a Formia. Mario Piccolino e’ stato fulminato all’istante e il suo aguzzino ha sparato il colpo appoggiando la canna alla fronte. Nel frattempo questo pomeriggio a Formia si terra’ un vertice tra le forze dell’ordine e il sindaco Sandro Bartolomeo. Questo soprattutto per disporre lo svolgimento dei funerali previsti per la giornata di mercoledi’. All’autopsia svolta dai medici legali Antonio Grande e Daniela Lucidi dell’Universita’ La Cattolica di Roma, hanno preso parte anche la criminologa Immacolata Giuliani e l’avvocato Mattia Aprea entrambi incaricati dal Comune di Formia. (AGI) .

(AGI) – Bruxelles, 1 giu. – Le voci di mercato sulla possibilita’ che gia’ nella serata di oggi venga annunciato un accordo che consenta di riattivare i finanziamenti alla Grecia sono infondate. E’ quanto affermano all’agenzia Reuters fonti vicine alle istituzioni creditrici di Atene (Commissione Ue, Bce e Fmi). (AGI) .

(AGI) – Francoforte, 1 giu. – Gli acquisti di titoli del settore pubblico italiano effettuati dalla Bce nell’ambito del programma di ‘quantitative easing’ sono saliti a 23,417 miliardi di euro a fine maggio dai 15,189 miliardi di fine aprile, con una vita media residua nel portafoglio che sale da 8,41 a 8,68 anni. Lo rende noto l’Eurotower. Nel complesso a fine maggio i titoli del settore pubblico dell’area euro acquistati dalla Bce sono saliti a 146,679 miliardi di euro dai 95,056 miliardi di fine aprile. Al momento gli acquisti di covered bond e obbligazioni garantite da mutui (abs) ammontano invece rispettivamente a 85,108 miliardi e 7,212 miliardi. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 giu. – Il Movimento 5 stelle ha gia’ “presentato un esposto contro De Luca alla Procura della Repubblica, indirizzato anche al presidente del Consiglio e al ministro dell’Interno, completo di dossier su Vincenzo De Luca”. Lo ha annunciato la candidata M5S alla presidenza della Campania, Valeria Ciarambino, che ha voluto ricordare: “D’altra parte e’ merito dei 5 stelle se De Luca e’ decaduto da sindaco di Salerno”. Dopo le elezioni Regionali, ha sottolineato ancora Ciarambino, c’e’ un “vero e proprio caos istituzionale”. Ma, ha proseguito, “l’aver ottenuto il 18% di voti puliti, non comprati, e’ un successo. Al di la’ della quantita’ di voti conta la qualita’. Noi stiamo restituendo fiducia agli elettori che dicono che il voto non serve piu’ a nulla. In un paese dove il voto di scambio e’ una vera piaga, potrei gioire del risultato ottenuto solo per il fatto che nel consiglio regionale piu’ indagato d’Italia entreranno cittadini onesti. Ma – ha spiegato – non gioisco fino in fondo perche oggi il mio presidente della Regione e’ un condannato”. Quindi, ha ripetuto: “Vigileremo affinche’ De Luca venga sospeso e non gli venga concesso di nominare un vicepresidente. Su questa battaglia saremo attentissimi”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 giu. – Silvio Berlusconi non prendera’ parte, questo pomeriggio, al tradizionale ricevimento che si terra’ al Quirinale in occasione della festa della Repubblica. Lo riferiscono fonti autorevoli di Forza Italia. Nei giorni scorsi, dal salotto di Porta a Porta, era stato lo stesso Berlusconi a riferire dell’invito ricevuto per il ricevimento di oggi pomeriggio, spiegando che vi avrebbe preso parte. (AGI) .

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.