Newsletter
Video News
Oops, something went wrong.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Londra, 5 mag. – Non si sono dovuti spostare dal palazzo di Kensington, ma, per ufficializzare il nome e il titolo della nuova Royal Girl, Kate e William hanno comunque potuto beneficiare di una visita a domicilio di un funzionario del registro di Westminster. “Sua altezza reale principessa Charlotte Elizabeth Diana di Cambridge”, questo e’ quanto si puo’ leggere nell’apparentemente anonimo documento poi mostrato alla stampa britannica. La notizia della registrazione ufficiale e’ arrivata in contemporanea alla visita della sovrana, Elisabetta II, oggi a Buckingham Palace, dove ha visto per la prima volta la sua bisnipote omonima. Altisonanti anche le indicazioni dei nomi dei genitori. William nel documento viene definito come “Sua altezza reale principe William Arthur Philip Louis duca di Cambridge”, mentre anche per la – un tempo – alto borghese Kate il nome completo indicato e’ “Catherine Elizabeth Sua altezza reale la duchessa di Cambridge”. Quanto all’occupazione dei due genitori, e’ presto detto: ‘Principe del Regno Unito’, e ‘Principessa del Regno Unito’. Intanto, le agenzie di scommesse ora puntano a raccogliere milioni di sterline grazie alle puntate sulla data del battesimo. Finora il mese piu’ gettonato e’ quello di luglio, del resto anche il principino George, primogenito di Kate e William, fu battezzato a tre mesi dalla nascita. Di sicuro pero’ Charlotte Elizabeth Diana indossera’ lo stesso abitino con il quale i duchi di Cambridge vestirono George per la cerimonia, una replica risalente al 2004 di quello voluto dalla regina Vittoria per il battesimo del suo primo figlio, ben 174 anni fa. Un trionfo di pizzo bianco usato fin da allora per ben 62 diversi Royal Baby, fino appunto a undici anni fa, quando si penso’ di rinnovare il completino. (AGI) .

Microsoft ha mostrato a Build 2015 alcuni dettagli del nuovo “minuscolo” sistema operativo per infrastrutture cloud. Gestibile esclusivamente da remoto e con un set essenziale di funzionalità e driver, è il primo passo verso un sistema operativo componibile



(AGI) – Roma, 5 mag. – “Lo sciopero della scuola di oggi merita attenzione e rispetto. Spero che i docenti abbiano risposte adeguate. La scuola pubblica e’ vitale per la ripresa”. Lo scrive la Presidente della Camera, Laura Boldrini, su Twitter. (AGI) – Roma, 5 mag. – Gli insegnanti “sono davvero una colonna portante del Paese, lo tengono in piedi in un quotidiano rapporto educativo coi nostri figli nel quale mettono capacita’ e passione, compensate pero’ inadeguatamente e troppo spesso sottoposte a un precariato estenuante. Nelle zone piu’ difficili, specialmente al Sud, rappresentano un autentico presidio di legalita’ e di democrazia”, continua Boldrini su Facebook. “Per questo la loro protesta, la protesta degli insegnanti e delle insegnanti che oggi hanno manifestato in tante piazze, merita di essere considerata con grande rispetto e attenzione. La scuola e’ uno dei terreni vitali sui quali si gioca la ripresa, tanto piu’ in un Paese nel quale profonde rimangono le diseguaglianze e l’istruzione pubblica e’ decisiva per rimettere in movimento l”ascensore sociale’ da troppo tempo bloccato. Ho apprezzato l’atteggiamento di apertura mostrato negli ultimi giorni dal governo rispetto alle critiche ricevute dal disegno di legge ora all’esame della Camera. Mi auguro che, in questi giorni in Commissione e dal 15 maggio in Aula, la scuola italiana, i suoi docenti, possano avere le risposte che meritano”, conclude Boldrini. (AGI) .

(AGI) – Londra, 5 mag. – La regina Elisabetta e’ arrivata a Kensington Palace per conoscere la ‘royal girl’, la neonata principessa Charlotte Elizabeth Diana, figlia di Kate e Willian, nata sabato. Lo riferisce la Bbc. La piccola era gia’ stata visitata, domenica, dal nonno Carlo e dalla moglie Camilla. Anche i familiari di Kate, Michael e Carole Middleton, hanno gia’ conosciuto la nipotina.

Dopo l’annuncio del nome della Royal Girl di casa Windsor, ora il rebus riguarda il cognome della piccola, venuta alla luce sabato scorso. Lunedi’ e’ stato comunicato il titolo completo della secondogenita di William e Kate, “Her Royal Highness Princess Charlotte of Cambridge”. “Sua Altezza Reale”, quindi, grazie a una decisione della regina Elisabetta II che nel dicembre 2012 ha consentito a suo nipote William di dare questo appellativo ai suoi eredi.

Ma ora gli esperti di genealogia del Regno Unito sono di fronte a un dilemma su quale dovrebbe essere il cognome di Charlotte Elizabeth Diana. E’ sicuramente una Windsor grazie al nonno Carlo, il principe del Galles. Discende tuttavia anche dagli Spencer, grazie appunto a Lady Diana, una famiglia che annovera i conti Spencer, i conti di Sunderland e i duchi di Marlborough. Infine, grazie a suo bisnonno, marito della regina e duca di Edimburgo, la neonata principessa ha il sangue del casato degli Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glucksburg, re di Grecia, Danimarca e Norvegia.

Poi, chiaramente, a questo va aggiunto il vero cognome di William, che come quello di Harry e’ “Wales”, dal casato reale di appartenenza del principe Carlo. – Va sottolineato comunque che, per le norme della monarchia britannica, i reali non sono obbligati ad avere un cognome e anzi questa consuetudine e’ iniziata solo nel 1917, durante la Prima Guerra Mondiale, per iniziativa di re Giorgio V, nonno dell’attuale sovrana, che decise appunto di dare alla famiglia l’altisonante cognome “Windsor”, derivato dal castello che per secoli fu la principale residenza dei monarchi.

La scelta del re fu anche per dare ai membri della casa reale sembianze piu’ “umane”, dopo che per secoli erano stati trattati alla stregua di divinita’. Il tutto chiaramente si complica quando si considera che fra i cognomi di Carlo c’e’ anche quello della nonna paterna, madre del principe Filippo e duca di Edimburgo, un ancora piu’ altisonante “Mountbatten”, cognome che in teoria dovrebbe essere anche nel titolo reale di William.

Ecco, cosi’, quello che secondo la genealogia ricostruita dalla stampa britannica dovrebbe essere il vero titolo completo della nuova Royal Baby: “Her Royal Highness Charlotte Elizabeth Diana Mountbatten-Windsor of Cambridge”. E pensare che nei giorni scorsi c’era chi sperava in un semplice “Diana”, come sua nonna, la principessa piu’ amata – e odiata – della storia della casa reale, un’icona di semplicita’ ma anche di maestosita’ conosciuta a tutti, in modo sintetico ma efficace, come “Lady D”. (AGI)

Wolfenstein: The Old Blood è disponibile a partire da oggi in versione digitale per PC, PlayStation 4 e Xbox One. Mentre la versione fisica sarà disponibile a partire dal 15 maggio al prezzo di €19,99.

In fine, vogliamo ricordare che Wolfenstein: The Old Blood è il prequel di Wolfenstein: The New Order, gioco sparatutto d’azione-avventura sviluppato dai ragazzi di MachineGames.

Vi lasciamo al trailer. Buona visione!

 

Fonte: VG247

 

(AGI) – Trento, 5 mag. – Il governo ascoltera’ “nel merito le ragioni di questa manifestazione”. A dirlo il premier e segretario Pd, Matteo Renzi, che sta partecipando a u?n incontro del Pd a Trento nel giorno dello sciopero della scuola contro il ddl di riforma del settore. “Vada come vada andiamo avanti, decisi ad ascoltare tutti, ma a togliere un po’ di polvere da questo paese”, ha detto, sottolineando che quello della scuola “e’ il tema chiave”. “Pronti ad ascoltare e condividere”, ha ribadito Renzi, rivendicando che “questo�governo ha messo piu’ soldi nella scuola ed e’ pronto ad incentivare l’autonomia, per avere una scuola che non sia in mano alle circolari ministeriali o ai sindacati, ma a famiglie, insegnanti e studenti”, ha concluso. .

(AGI) – Trento, 5 mag. – “Questo paese e’ decisamente piu’ bello di come lo rappresentano i talk show, da come ci viene raccontato da chi vuole distruggere l’Italia e non costruirla”. A dirlo, a Trento, il premier Matteo Renzi, che e’ tornato a ribadire come ci sia un “derby fra chi dice che va tutto male e gode quando ci sono i risultati negativi dell’Istat” e chi invece crede che “l’Italia non sia un paese finito ma infinito nelle sue possibilita’”. “Dobbiamo guardare in faccia i problemi che abbiamo, non metterli sotto la sabbia”, ha aggiunto, sottolineando che “le promesse, come quella sull’approvazione della legge elettorale, si mantengono”. “L’Italia – ha continuato Renzi -�non la salvano i politici da soli, non sara’ rimessa in piedi solo da chi la dirige ma sara’ rimesso in piedi da chi gli vuole bene”. Per questo, ha concluso, “i momenti di campagna elettorale sono particolarmente importanti”, per “far vedere che la politica e’ una cosa seria, non solo la polemica dei ragazzi romani ma un qualcosa che va in contro ai bisogni della gente”. .

(AGI) – Roma, 5 mag. – Max Pezzali in tuta e casco da astronauta ai comandi di quella che sembra essere una moto spaziale. E’ stata svelata sui social network la copertina “Astronave Max” (realizzata da Sergio Pappalettera), il nuovo album di brani inediti di Max Pezzali in uscita l’1 giugno per Warner Music, gia’ disponile in preorder su iTunes. Prodotto da Claudio Cecchetto e Pier Paolo Peroni con Davide Ferrario, “ASTRONAVE MAX” esce a 4 anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio dell’artista e dopo il grande successo di “Max 20”, nella top ten degli album piu’ venduti del 2013. “E’ Venerdi’”, in radio dal 24 aprile, e’ il primo singolo che anticipa la pubblicazione dell’album, ad oggi gia’ presente al top della “Viral chart italiana” di Spotify , ed e’ accompagnato dal lyric video realizzato con la “tecnica” Periscope, la nuova applicazione di Twitter per trasmettere in diretta una ripresa fatta con il proprio smartphone. E dal 25 settembre Max Pezzali sara’ in tour nei palazzetti delle principali citta’ italiane. (AGI)

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.