Newsletter
Video News
Oops, something went wrong.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

Oggi la Radial Games ha annunciato che Mini Metro, è stato destinato ad arrivare anche su Nintendo Switch, già presente su Android, iOS e PC. Hanno inoltre rilasciato un teaser trailer del titolo di creazione e gestione di linee metropolitane in giro per il mondo, che verrà rilasciato sull’ultima piattaforma Nintendo, all’inizio del 2018.

Ecco qui sotto le parole del team.

” Oggi siamo lieti di annunciare che stiamo portando Mini Metro su Nintendo Switch.

Siamo stati grandi fan dell’estetica minimalista e del design di Mini Metro da quando è stato rivelato al mondo per la prima volta, e siamo onorati di collaborare con i nostri amici al Dinosaur Polo Club per portare l’esperienza sulla piattaforma Nintendo Switch. Il gioco sembra stupendo sulla tua TV come quando è tra i Joy Cons, e lo troverete ancora più fantastico da giocare.

mini metro

Ci siamo divertiti a rendere il gioco il migliore possibile sulla piattaforma e siamo entusiasti che questo segreto sia finalmente uscito! Tuttavia, abbiamo nascosto abilmente un’altra grande borsa dei segreti di Mini Metro da qualche parte. Avrete altre notizie da noi a breve, non appena ricorderemo dove l’abbiamo nascosta.

La splendida colonna sonora, generata proceduralmente e lo straordinario gameplay di Mini Metro saranno disponibili su Nintendo Switch all’inizio del 2018. Passa sulla nostra mailing list se vuoi accedere in anteprima al nostro prossimo annuncio Mini Metro!”

I primi titoli della lineup di dicembre dei Games with gold son tornati al loro prezzo originale, ma un paio di nuovi titoli son disponibili da ora per i membri gold i Xbox Live. Ad aggiungersi all’action game in cooperativo Warhammer:End of Times-Verminitide, disponibile per tutto il mese, i membri gold posson ora prender un paio di titoli Xbox one e Xbox 360 per un periodo di tempo limitato.

Sulla più recente console microsoft, i membri Gold posson ora prendere gratuitamente Back to the future:The game-30th anniversary edition fino al 15 di Gennaio. Il gioco gratuito per Xbox 360 è invece Marlow briggs e la Maschera della morte, compatibile anche con Xbox One tramite retrocompatibilità. Questo titolo sarà disponibile solo fino alla fine del mese.

Questi due giochi rimpiazzano le offerte di inizio mese, che consistevano nel gioco Telltale Tales from the Borderlands e il rhytim game Child of Eden. Entrambi questi titoli son ritornati al loro prezzo regolare il 15 di Dicembre. Microsoft deve ancora annunciare la lineup di gennaio , nonostante ciò ci si aspetta che l’annuncio venga fatto a relativamente a breve.

Games with Gold

Potete trovare la lista dei giochi disponibili con Gold poco sotto, assieme ai giochi gratuiti i membri Gold potranno anche approfittare di alcuni sconti esclusivi. In questo momento i titoli in csconto includono MegaMan Legacy Collection, Megaman Legacy Collection 2,caveman Warriors e Poi.

Xbox One

  • Warhammer: End Times – Verminitide (da 1 a 31 dicembre)
  • Tales From the Borderlands (tfino al 15 dicembre)
  • Back to the Future: The Game – 30th Anniversary Edition (dal 16 dicembre al 15 gennaio)

Xbox 360

  • Child of Eden (fino al 15 dicembre)
  • Marlow Briggs and the Mask of Death (dal 16 al 31 dicembre)

 

In settimana si è venuto a sapere che Take-Two si è nominata publisher del nuovo, ad ora segreto, progetto di un RPG dello studio Obsidian (Fallout New Vegas).

Take-Two, compagnia madre di 2k e Rockstar, è un pezzo grosso dell’industria, e come altri pezzi grossi -Activision,Blizzard,EA e Warner– sta spingendo per l’integrazione delle lootbox e delle microtransazioni nei proprio giochi.

La domanda sorge quindi spontanea:anche Obsidian verrà spinta verso tale decisione ?

Una risposta ufficiale è arrivata dallo studio, assieme a un video in cui compaiono i due leader del progetto Obsidian , Leonard Boyarsky e Tim Cain.

La dichiarazione di Obsidian è la seguente

Siamo estremamente eccitati al riguardo del nostro imminente RPG, e sappiamo anche voi lo siete. Vorremo veramente potervi dire altro ora….ma ci tratterremo finche non sarà il momento giusto. Ciò che invece vogliamo discutere è una domanda che si sta spesso sollevando in questi giorni “Avrà questo gioco in arrivo delle meccaniche come lootbox o altre microtransazioni?” La risposta è no, nessuna microtransazione, di nessun tipo ,nel nostro gioco.

In un breve video su twitter Leonard Boyarsky rispondeva alla domanda sulla presenza delle microtransazioni con un semplice “nope”. Tim Cain risponde poi alla domanda sulle loot box con un altro “nope”.

il comunicato Obsidian poi continua

Vogliamo inoltre dire qualche parola  sulla divisione privata ( Take Two), publisher di questo nuovo titolo. Nessuno sta spingendo noi a metter nulla nel gioco – nessuna microtransazione o altro- , la divisione privata è stata incredibilmente di supporto alla nostra visione, libertà creativa, e al procetto in cui facciamo RPG. Son stati dei partner fantastici, e siam estremamente eccitati di lavorare con loro per questa release,per portar tra le mani di più persone possibili ciò che sappiamo sarà un grande gioco.

Come sempre vi ringraziamo del supporto. Sappiamo che non potremmo far nulla senza i nostri fan, e vogliamo che sappiate che voi siete prioritari in ogni scelta noi facciamo.

Ciò che questo nuovo progetto ci riserverà non possiamo ancora saperlo, ciò che però sappiamo è che Obsidian ,nonostante il successo di pillars of Eternity , voglia continuare a far grandi titoli multipiattaforma.

 

Qualche tempo fa vi avevamo parlato della nostra prova di Secret of Mana; sempre grazie a Koch Media questa volta abbiamo potuto provare la modalità cooperativa del titolo Square Enix.

Il gioco, remake dell’omonimo titolo uscito nel lontano 1993, anche nella sua versione co-op basa tutte le sue dinamiche nella fasi prima della battaglia: decidere in anticipo con quale arma e strategia affrontare i nemici è fondamentale. La difficoltà non riside tanto nella capacità offensiva degli avversari quanto nella complessità per il giocatore di concatenare assieme attachi in grado di causare ingenti danni. Se, dunque, in single player la fase di attesa tra un attacco e l’altro si dilata notevolmente, in co-op abbiamo un accorciamento dovuto alla possibilità di alternare i nostri colpi con quelli del nostro alleato, impedendo così ai nemici di attaccarci. I personaggi giocabili saranno tre oltre all’eroe Randi e avremo a disposizione numerose tipologie di armi, tra cui le insospettabili frusta e boomerang.

Secret of Mana co-op

Quello che obiettivamente ci lascia perplessi è l’impossibilità di giocare la co-op online, essendo la modalità pensata solo per il locale. Ciò deriva da una precisa scelta di rimanere legati alla versione originale, in cui la feature ovviamente non era presente. Ora però i tempi sono cambiati e la co-op online sarebbe stata forse una scelta più giusta e in linea con le necessità attuali dei giocatori: non tutti, infatti, possono permettersi di giocare condividendo il medesimo schermo.

Da sottolineare come tra single player e co-op non si percepisca nessun cambiamento strutturale nell’ecosistema del gioco, che quindi risulta godibilissimo in entrambe le modalità. Quello che viene spontaneo chiedersi, però, è quanto la co-op verrà effettivamente utilizzata, prorpio alla luce dell’assenza di una componente online.

Secret of Mana co-op

Secret of Mana è un progetto nostalgico dal sapore retrò, che avvolgerà i vecchi fan della serie nell’abbraccio della familiarità. Come la coperta di Linus per un bambino, Secret of Mana resta quel gioco transizionale per chi nell’infanzia è cresciuto con la saga Square. Altresì è un titolo utile e fruibile da chi invece vuole affacciarsi ad una saga iconica del panorama action RPG degli anni ’90. Sia nella co-op sia nel single player, Secret of Mana trasporterà i giocatori nel suo mondo colorato e ricco di avventure.

Sapphire ha da poco presentato le schede video NITRO+ Radeon RX Vega 64 e Vega 56 Limited Edition. Saranno dei modelli custom basati sulla recente architettura AMD Vega. Le schede presenteranno un dissipatore custom, e un interessante overclock di fabbrica che permetto prestazioni eccellenti senza toccare nessun impostazione di OC. Entrambe le schede sono alimentate da tre connettori da 8 Pin.

Sapphire RX Vega

NITRO+ Radeon RX Vega 64 Limited Edition

Il modello RX Vega 64 presenta 14 fasi, induttori Black Diamond e frequenze di 1423 MHz-1611 MHz nelle impostazioni di default, mentre selezionando la seconda impostazione dal BIOS, si potrà raggiungere un clock di 1273-1529 MHz. La memoria da 8 GB HBM2 non risulta overcloccata e presenta una velocità a 1900 Gbps

Parlando di dimensioni (310 x 133 x 54 mm) ci troviamo di fronte ad una scheda da tre slot che tenderà quindi ad occupare buona parte del vostro case. Come connessioni possiamo trovare due Display Port e due HDMI.

Ottima anche la gestione del sistema di dissipazione, gestito da tre ventole estraibili (quelle esterne girano in senso antiorario e quella centrale in senso orario) con doppio cuscinetto a sfera, un dissipatore del VRM in rame collegato da due heatpipe, ciascuno da 6 mm. Il radiatore principale presenta anche una camera di vapore che permette una riduzione di circa 5° rispetto all’utilizzo di una base in rame. Di norma il sistema di controllo Turbine-X mantiene le ventole ferme sotto la temperatura di 50-55 °C per poi attivarle gradualmente all’aumento della temperatura.

Sapphire RX Vega

NITRO+ Radeon RX Vega 56 Limited Edition

La NITRO+ Radeon RX Vega 56 Limited Edition presenta un sistema di dissipazione simile alla Vega 64, cambia solo la memoria HBM2 impostata a 1600 Mbps e lo stream processor che opera a 1305-1572 MHz. Tuttavia, come nella Vega 64, è possibile impostare un secondo profilo con frequenze a 1176-1471 MHz così da permettere una maggiore efficienze.

Durante uno streaming in diretta dal Jump Festa, in corso questo weekend a Makuhari Messe a Chiba vicino a Tokyo, Square Enix ha annunciato la data d’uscita in Giappone di Dragon Quest Builders per Nintendo Switch.

Il gioco, già lanciato qui in Europa per PlayStation 4 e PS vita (allegata qui la recensione), verrà rilasciato in Giappone il 1 Marzo 2018, con un prezzo d’uscita di 4,800 yen (circa 37 ). Mentre la demo gratuita verrà rilasciata, solo in Giappone per ora, il 1Febbraio.
Per chi acquista il titolo nel primo periodo di lancio, otterrà le ricette “Occhio di Slime” e “Bocca di Slime”, per chi, invece, lo comprerà tramite Amazon Japan, otterrà la ricetta per “Lampada Slime”.

Dragon Quest Builders

Oltre alla data di rilascio, abbiamo anche visto alcuni gameplay in modalità TV, dandoci un’idea di come sarà il gioco sulla console Nintendo, a prima vista non sembra molto diverso dalla versione PS4.

Non ci sono, però, state notizie riguardanti l’arrivo di Dragon Quest Builders in Europa nella versione per Nintendo Switch, annunciato da Nintendo Switch già tempo addietro per una generica data del 2018.

Team Ninja potrebbe essere vicino ad un probabile annuncio di Dead or Alive 6. Il quinto capitolo, Dead or Alive 5, è uscito già da un po’ e il supporto post lancio del titolo è finito abbastanza recentemente: che fosse un indizio?

Dead or Alive 6 probabile annuncio

Del profilo Twitter di Team Ninja viene reso noto che Dead or Alive 5 sarà presente alla Battle Royale 2017 Grand Finals: l’evento quindi raccoglierà un dato numero di fan e il fatto che lo sviluppatore abbia precisato che verrà fatto un annuncio fa pensare al sesto capitolo. Anche se non è stato precisato l’argomento dell’annuncio tutto fa ben sperare, insomma.
Team Ninja è già galvanizzato dal successo che ha riscosso Nioh durante il 2017, quindi potrebbe benissimo continuare su questa scia. Restate sintonizzati per scoprirne di più insieme a noi!

A sorpresa, è uscito oggi un nuovo trailer di Darksiders III. Come potrete ricordare, questo nuovo capitolo segue Fury, uno dei quattro Cavalieri dell’Apocalisse. In questo trailer, Fury attraversa una serie di caverne, facendo uso della sua frusta sia per far fuori i nemici che per usarla come appiglio per la traversata.

Darksiders III trailer gameplay

Tali caverne sono conosciute col nome di “The Hollows”, Le Cavità. Fury combatte contro alcuni piccoli nemici, usa la frusta per colmare i precipizi che la separano da una piattaforma all’altra, oltre a fronteggiare qualche nemico più consistente, conosciuto come Bruto di lava.
Darksiders III è attualmente in sviluppo e uscirà per PlayStation 4, Xbox One e PC nel corso del 2018.

Oggi Sony Interactive Entertainment ha pubblicato un trailer di God of War. Il titolo del trailer è “A Call From the Wilds”, incentrato sulla storia del figlio di Kratos, Atreus.

God of War trailer Atreus

Nel trailer sono presenti anche artwork del titolo mai mostrate prime e il booth che Sony ha preparato per il gioco al PlayStation Experience di Anaheim. La storia mostrata dal trailer è senza dubbio interessante: vengono approfondite anche le abilità di Atreus, come quella di udire le voci degli animali presenti nelle vicinanze nella sua testa.
Inoltre vengono mostrati anche i modelli 3D dell’ascia del Leviatano di Kratos, oltre al suo scudo dello spartano e quello del figlio.
God of War uscirà solo su PlayStation 4 ad inizio 2018. Un leak vuole che la data di lancio sia il 22 marzo ma il direttore del titolo, Cory Barlog, non ha confermato nulla in merito.

Natale si avvicina e se volete fare un bel regalo a qualcuno a cui tenete in modo particolare, magari appassionato di videogiochi, ma non avete idee particolari, niente paura: ci pensiamo noi della redazione a darvi ben cinque consigli regalo a tema PlayStation 4!

Sony Playstation 5 scheda grafica dedicata


PlayStation 4 PRO.

Partiamo ovviamente da un upgrade stesso della console. Playstation 4 Pro, per i pochi che ancora non lo sapessero, è la versione potenziata della console ammiraglia Sony, creata per sfruttare al massimo televisori 4K e in grado di alzare notevolmente la risoluzione dei giochi. Playstation 4 Pro è infatti in grado di sostenere agevolmente un frame rate molto più alto rispetto alla PS4 di serie.

Prezzo: circa 350 Euro

consigli regalo a tema PlayStation 4


PlayStation 4 Slim Bundle.

Se invece vogliamo introdurre qualcuno al magico mondo dei videogiochi su console, possiamo approfittare di alcuni bundle, ossia pacchetti “tutto compreso” pronti da giocare, dove troveremo una Playstation 4 Slim abbinata a una copia dei migliori titoli del momento, come ad esempio Call of Duty WW2 o Star Wars Battlefront 2.

Il prezzo anche in questo caso è di circa 350 Euro, ma può variare a seconda del gioco abbinato alla console.

consigli regalo a tema PlayStation 4


PDP Telecomando PS4.

Molto spesso la Playstation 4 non viene utilizzata soltanto per giocare: la console è infatti anche un ottimo media center, tramite il quale riprodurre Blue Ray, navigare in Internet o guardare film e serie TV su piattaforme di streaming, come Netflix e Amazon Video. Controllare le varie opzioni di riproduzione con il normale Joypad, però, potrebbe a volte risultare scomodo o poco pratico. Ecco quindi l’idea vincente per sfruttare al meglio la console anche in questa veste: un telecomando dedicato con il quale potrete avere tutto a portata di mano molto più comodamente.

Prezzo: intorno ai 25 Euro.

consigli regalo a tema PlayStation 4


Cuffie Wireless con microfono.

Un appassionato di videogiochi, si sa, spesso finisce per lanciarsi in estenuanti maratone notturne, magari in qualche gioco multiplayer online. Certo che per godere al meglio dell’esperienza (non soltanto la notte) un adeguato volume è importante. Per non creare disturbo a chi vive con noi, oltre che per apprezzare meglio il comparto audio, la migliore soluzione è un paio di cuffie da gaming wireless, dotate anche di microfono per poter parlare nei party e durante le partite online.

Prezzo: intorno agli 80 Euro per il modello Sony, ma si possono trovare alternative più o meno performanti a prezzi superiori o inferiori.

consigli regalo a tema PlayStation 4


Hard Disk Esterno 2TB.

Con l’affermarsi ormai inarrestabile del Digital Delivery (complice anche il risparmio e la sua indubbia comodità) gli hard disk interni di serie della Playstation 4 potrebbero non essere più sufficienti. Per esperienza vi garantiamo che quello da 500GB della PlayStation 4 Slim base si riempie veramente in men che non si dica. Per ovviare al problema dello spazio, un ottima idea regalo a tema PS4 potrebbe quindi essere un hard disk esterno da 2 Tera Byte, in media più che sufficiente per installare una collezione di giochi digitali di tutto rispetto. Fate solo attenzione, al momento della scelta, che l’hard disk sia di tipo usb 3.0.

Prezzo per un HDD di qualità: circa 130 Euro.

consigli regalo a tema PlayStation 4


Allora? Avete deciso cosa mettere sotto il vostro albero? Speriamo di esservi stati utili con qualche spunto interessante.

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.